Body Building… Cerebrale

Uno studio australiano su anziani e adulti con deficit afferma che il sollevamento pesi può aiutare a fermare l’invecchiamento del cervello.

Pubblicato su American Geriatrics Society, lo studio condotto su individui dai 55 agli 86 anni con qualche deficit già in atto, è stato realizzato dall’Università di Sidney e conferma i risultati di uno studio precedente secondo il quale, il sollevamento pesi – di leggera intensità, ma praticato almeno due volte a settimana – può arrestare l’invecchiamento cerebrale.

La ricerca da cui ha mosso le proprie basi lo studio australiano era partito dall’osservazione che in presenza di massa muscolare ridotta, gli anziani avevano difficoltà motorie (per esempio la lentezza e l’incertezza dell’incedere) e mostravano danni di maggiore entità a livello cerebrale (in particolare, lesioni alla materia bianca, ovvero i nervi che connettono tra loro diverse parti del cervello).

Lo studio recentemente completato, e realizzato su anziani e adulti che avevano già manifestato lievi défaillance cognitive, prevedeva che i partecipanti si allenassero due volte a settimana nel sollevare pesi. Dopo sei mesi, gli esperti hanno constatato che al crescere della massa muscolare corrispondeva anche un miglioramento delle funzioni cognitive come se le due condizioni fossero legate.

Il body building cerebrale, ha spiegato l’autore del lavoro Yorvi Mavros, sono stati tali e tanti da consigliare a tutta la popolazione questo tipo di ginnastica.