CASA DI RIPOSO

Il Centro Maria Regina si avvale del lavoro di medici, infermieri professionali, terapisti della riabilitazione, ausiliari socio-assistenziali altamente qualificati che garantiscono la qualità del servizio e la sua continuità 24 ore su 24.
L’obiettivo della struttura è fornire i suoi servizi al massimo dell’efficacia e dell’efficienza, mantenendo alti gli standard di prestazione, migliorando le conoscenze tecniche degli operatori, attivando strumenti di rilevazione e monitoraggio dei bisogni, delle aspettative e della soddisfazione dei pazienti.
L’umanizzazione, la socialità, l’affidabilità, l’innovazione e la formazione sono i principi che stanno alla base della filosofia del Centro Maria Regina che pone in primo piano il rapporto umano con il paziente e la sua centralità, senza perdere mai di vista la sua sfera privata e personale, per fare in modo di soddisfare tutte le richieste e le esigenze dell’interessato.
Le scelte strategiche, la selezione dei valori e la definizione degli obiettivi prioritari, delle finalità, dei tempi, dei costi e dei risultati, nonché l’individuazione e l’allocazione delle risorse in base ai programmi e progetti, sono di competenza del Cda della Cooperativa.

Le attività di gestione, che consistono nello svolgimento dei servizi e di tutte le attività amministrative, tecniche, finanziarie e strumentali, in attuazione di quanto delineato dal Cda, sono di competenza dei soci lavoratori, coordinati dai responsabili di settore e servizi.
Presso la struttura la formazione del personale è costante e viene seguita da diverse equipe composte dalle varie figure assistenziali che hanno l’obiettivo di elaborare linee di condotta comuni che consentono di affrontare ogni tipo di problematica.
Periodicamente sono organizzati corsi di formazione interni ed è incentivata la partecipazione a convegni e seminari che si svolgono sul territorio.
Gli aspetti strutturali, l’organizzazione e le caratteristiche dell’assistenza tengono conto del rispetto dei criteri per l’accreditamento previsti dalla Regione Sicilia.
Tutti gli operatori sono tenuti a garantire la privacy dell’ospiti e il dovere di parlare delle sue condizioni di salute solo con i parenti o con altre persone eventualmente indicate. Al paziente infatti, al momento del ricovero, presso l’Ufficio Accettazione, è richiesto il consenso per il trattamento dei proprio dati personali e sanitari, limitatamente alle esigenze riguardanti il suo ricovero.