terza età

L’alimentazione ha un ruolo centrale per la nostra salute. Fare una dieta sana ed equilibrata fin da giovani significa contrastare l’insorgere di alcune malattie come il diabete, le malattie cardiovascolari e del sistema metabolico. Ma non solo, continuare a prenderci cura della nostra salute anche durante la terza età è molto importante.

Gli anziani infatti spesso soffrono di alcune malattie come la sarcopenia (malattia che comporta un indebolimento della forza muscolare e la perdita della massa) l’obesità e la mal nutrizione, malattie che possono essere curate e prevenute adottando una dieta su misura e uno stile di vita sano.
Secondo alcuni dati forniti dall’ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica) discussi ad Assisi nell’ottobre scorso nell’ambito del Corso Nazionale sull’Alimentazione e Nutrizione dell’Anziano, sono 1,8 milioni gli anziani obesi in Italia, 1,9 milioni gli ultra sessantenni a rischio malnutrizione, 1,8 milioni quelli affetti da sarcopenia, 19.500 sono i pazienti che ricorrono alla nutrizione artificiale a domicilio e 9,4 milioni quelli con carenza di vitamina D. Inoltre nel 2050 la popolazione anziana a livello mondiale salirà fino al 22%, (stando ad alcuni dati delle Nazioni Unite e l’OCSE) ciò significa che la medicina geriatrica, assumerà un ruolo chiave nella cura delle patologie più frequenti in questa fascia d’età con attenzione agli stili di vita e alla dieta delle persone anziane

Cosa non può mancare nelle tavole dei nostri anziani?
Secondo l’ADI occorre riconoscere i nutrienti fondamentali, sapere quali sono le dosi di assunzione più indicate e quali alimenti devono far parte in modo costante della dieta.
Ecco cosa non deve mai mancare a tavola:
Proteine: Che si trovano in alimenti come latte, uova o pesci; sono necessari per mantenere un buon tono muscolare, aiutano infatti a contrastare la sarcopenia. Gli anziani quindi devono mangiare un quantitativo maggiore di proteine rispetto ai più giovani.
Vitamine: vitamina E, vitamina C e carotenoidi, vitamine B, B12 e D.
Aiutano ad attenuare i processi degenerativi tipici dell’età. Svolgono una funzione ossidante e per l’assorbimento di calcio e fosfato nelle cartilagini e nel tratto digestivo per la mobilitazione del calcio dalle ossa. La vitamina B12, in particolare ha un ruolo nella sintesi del midollo osseo e dei globuli rossi. Alimenti ricchi di vitamine sono ortaggi, verdure, carni e frutta.
Omega 3 o Acidi grassi essenziali: che si trovano nella frutta secca e nel pesce, sono importanti per la funzione antinfiammatoria e ipotensiva che contrasta l’insorgere di disturbi cardiovascolari.
Sali minerali: come il magnesio e lo zinco sono utili a rafforzare il tono muscolare e la struttura ossea.
Inoltre hanno un ruolo importantissimo nel metabolismo, nella risposta immunitaria e nel funzionamento neurologico. Alimenti ricchi di sali minerali sono: latte, uova, ortaggi, legumi e frutta secca.
Una dieta sana ed equilibrata, assieme ad un corretto stile di vita ed associato ad una buona attività fisica consente di vivere anche la terza età in maniera più serena.