lenticchie

Lo abbiamo sentito dire tante volte, mangiare le lenticchie fa bene.
Questo importante legume infatti rappresenta una buona fonte di proteine e di carboidrati complessi, è molto ricco di ferro, fosforo e vitamine e ha buone proprietà antiossidanti perché ricco di flavonoidi e niacina.

A tutto questo, oggi aggiungiamo anche la loro capacità di diminuire il livello di glucosio nel sangue.
Ad affermarlo uno studio pubblicato sulla rivista The Journal of Nutrition, dai ricercatori dell’Università di Guelph (Canada), che rivela che il consumo di lenticchie al posto del riso o delle patate potrebbe diminuire di oltre il 20% la presenza di zuccheri nel flusso sanguigno.

Per giungere a queste conclusioni, gli scienziati canadesi hanno chiesto a 24 adulti sani di consumare piatti solo di patate, solo di riso e piatti misti, di patate e lenticchie, e riso e lenticchie.
Al termine della sperimentazione, è emerso che in tutti i casi in cui le patate o il riso erano stati sostituiti da metà porzione da diversi tipi di lenticchie, i livelli di zucchero nel sangue dei partecipanti era significativamente più basso. Nello specifico, il consumo del legume al posto di metà piatto di riso aveva ridotto i livelli di glucosio ematico fino al 20%, mentre la sostituzione delle patate con le lenticchie aveva prodotto un calo ancor più rilevante, pari al 35%.

Secondo gli esperti questi risultati sarebbero dovuti al fatto che i legumi possono rallentare l’assorbimento e il rilascio nel flusso sanguigno degli zuccheri presenti negli amidi, riducendo così i livelli di glucosio nel sangue cosa non da poco visto che con il tempo avere alti livelli di glucosio nel sangue può portare ad una cattiva gestione della glicemia, che rappresenta l’elemento caratteristico del diabete di tipo due.

In definitiva volete che la vostra alimentazione sia sana? Prevedete abbondanti scorpacciate di lenticchie.
Il consiglio vale ancor di più per chi vive l’età d’argento.