matrimonio

Il matrimonio porta a condurre uno stile di vita più sano e agevola i rapporti sociali, proteggendo così dalle demenze senili. Non abbiate paura del matrimonio, potrebbe salvare il vostro cervello e lo dice una ricerca pubblicata sulla rivista The Journal of Neurology Neurosurgery & Psychiatry degli scienziati della University College London e della Camden and Islington NHS Foundation Trust di Londra (Regno Unito), secondo cui i single e i vedovi avrebbero maggiori probabilità di andare incontro al declino cognitivo.

I ricercatori coinvolgendo complessivamente ottocentomila persone residenti in Europa, Asia, Nord e Sud America, hanno scoperto che in media i single hanno probabilità maggiori del 42% di ammalarsi di demenza rispetto alle persone coniugate.
Gli studiosi ipotizzano che i vantaggi, in termine di salute mentale, sperimentati dalle persone sposate potrebbero essere dovuti al fatto che questi individui hanno una maggiore tendenza a condurre uno stile di vita salutare e ad avere rapporti sociali più assidui.
L’isolamento sociale, spiegano i ricercatori, rappresenta infatti un fattore di rischio per la demenza.

MATRIMONIO E SALUTE
Un’unione matrimoniale felice porta ad una vita più salutare, rendendo i coniugi più propensi a condurre uno stile di vita sportivo e a tenersi sotto controllo a livello medico.
Questo fa sì che le coppie sposate vivano anche più a lungo.
La ricerca ha individuato che gli individui non sposati abbiano due volte in più la possibilità di morire prematuramente rispetto a chi invece ha compiuto il grande passo. I benefici del matrimonio per la salute sono molti, le coppie sposate hanno meno probabilità di essere depressi e di contrarre malattie mentali.
Stessa cosa per gli attacchi di cuore che sono del 66% meno probabili nei coniugi piuttosto che nei single.
Per quanto riguarda la sopravvivenza ai tumori, specialmente quello al colon, la possibilità di sopravvivenza aumenta nelle coppie sposate.
Lo studio ha rivelato poi che gli uomini felicemente sposati hanno il 64% di possibilità in meno di avere un ictus e il rischio di diventare alcolizzati nelle coppie sposate è inferiore del 70% rispetto alla norma.
Come se non bastasse le donne con un matrimonio felice riescono anche a dormire meglio la notte.

Fondamentalmente ciò che è più importante per evitare la degenerazione celebrale è evitare di isolarsi, chiudersi in casa senza interagire con il mondo esterno.
Non importa se grazie ad un marito, una moglie, un amico o un parente che ti tiene compagnia.
Il matrimonio è solo il sistema sociale più pratico e conformista che esista per non considerarsi soli.