yoga

Lo yoga è un’antichissima pratica ascetica e meditativa, diffusa particolarmente in India e sviluppatasi, recentemente, anche in Occidente. Essa è molto utile per il benessere e la salute dell’organismo. Combina il corpo, i muscoli e il respiro con i pensieri, la mente e lo spirito dell’uomo. La pratica costante consente di raggiungere una stabilità molto vantaggiosa nel caso degli anziani.

Si rivela un importante sostegno per coloro che vogliono fare movimento, in base alle proprie capacità, rilassarsi e raggiungere una maggior tranquillità grazie ad un più equilibrato ritmo respiratorio, conoscere più a fondo il corpo, aumentando la propria consapevolezza di sé. Gli over 65 che praticano yoga si mantengono in salute più a lungo e prevengono molti disturbi correlati all’età.

Lo yoga riscuote molto successo tra gli anziani grazie ai suoi tangibili benefici. Esso, infatti, allevia i dolori derivati da patologie croniche quali l’osteoporosi e l’artrite. Contrasta l’incurvamento della colonna vertebrale e promuove una buona postura.

Fare movimento, seppur lentamente e con gradualità, combatte la sedentarietà e, di conseguenza, l’insorgenza di malattie cardiovascolari. Non comporta alti rischi di danni o lesioni e agisce sulla flessibilità della muscolatura e sulla lubrificazione delle articolazioni.

Ponendo molta attenzione sul ritmo respiratorio, combinato con esercizi lenti e suoni, voci rasserenanti, lo yoga contribuisce a mantenere stabile la pressione per lunghi periodi. La frequenza cardiaca si abbassa ed emerge un maggior rilassamento.

Meditare durante la pratica e sgomberare la mente da pensieri negativi e problemi è, inoltre, un ottimo esercizio per migliorare lo stato d’animo e l’umore, che diverranno via via sempre migliori.

Alcune ricerche evidenziano anche che la pratica costante di questa disciplina può contrastare l’insonnia, rendendo più semplice il processo di rilassamento che precede il sonno e migliorandone la qualità.

Un corso di yoga è, per di più, uno strumento efficacissimo per contrastare l’isolamento degli anziani e favorire la socializzazione tra i membri del corso. Il benessere psicologico che ne consegue, connesso a quello fisico, sarà immediato.

È, comunque, necessario tener conto di alcune problematiche legate a questa pratica nella senilità. Talvolta, infatti, l’esercizio può essere limitato da problemi fisici dei soggetti. È, quindi, cruciale che l’insegnante ne sia consapevole ed eviti all’allievo gli sforzi più intensi. Esistono, infine, delle posizioni particolarmente indicate per gli anziani, perché non richiedono uno sforzo eccessivo, pur essendo comunque efficaci. Tra queste si elencano la sbarra, il cobra, il cat cow, il tabletop, il guerriero, il triangolo, il piccione reale, l’albero e il cane.